Matrimonio: guida a Partecipazioni e Inviti

REC Blog - Martrimonio Guida a Partecipazioni e Inviti

Se state pensando alle Partecipazioni e agli Inviti, significa che siamo quasi a metà dell’opera: il luogo della cerimonia è stato scelto e prenotato, la location per i festeggiamenti anche, il tema è definito, una lista di invitati è stata stilata… e ora?

Beh, invitiamoli! Arriviamo così alla scelta delle partecipazioni e degli inviti,
ma attenzione miei cari, non sono sinomini.

Partecipazione vs Invito

“Le partecipazioni, partecipano. Gli inviti, invitano.”

Ricordo di aver letto, diverso tempo fa, questa frase su un blog (ma non ricordo l’autore/autrice, mea culpa! Se mi stai leggendo, palesati affinchè io possa ringraziarti pubblicamente) e di averla fatta immediatamente mia. La uso per rendere immediatamente comprensibile la differenza tra i due famigerati cartoncini.

Con la partecipazione si annunciano le nozze a parenti ed amici vicini e lontani i quali, se lo vorranno, potranno assistere alla cerimonia ma non saranno invitati al banchetto.

Con l’invito (il cartoncino che generalmente è più piccolo rispetto alla partecipazione) si invita -appunto- il ricevente ai festeggiamenti.

Consegna & Spedizione

Leggi tutto “Matrimonio: guida a Partecipazioni e Inviti”

Matrimonio: non agitar(si) prima dell’uso

Se il momento della proposta è stato una dolce emozione, quello subito dopo è stato un mix perfetto tra ansia, agitazione e disorientamento: da dove cominciare?
Che vi troviate agli inizi dell’organizzazione del vostro giorno speciale, o che siate già a buon punto (forse), una Wedding Planner può fare luce su dubbi e indecisioni, o anche farvi scoprire che potrebbe non essere davvero tutto pronto!
A questo punto niente panico e seguite le istruzioni!

Proprio per questo abbiamo organizzato un pomeriggio per scoprire, con la nostra Wedding Planner Giordana, come muoversi tra i tantissimi dettagli di un matrimonio perfetto.

Una piccola ma concentratissima “lezione” sugli aspetti più importanti del matrimonio e della sua organizzazione, come il timing, la burocrazia, gli allestimenti e lo stile.
Ma allo stesso tempo anche una possibilità per vedere da vicino articoli selezionati da noi come bomboniere e partecipazioni.

A chi è rivolto?
Ovviamente prima di tutto ai futuri sposi, ma anche a chi li affiancherà in questo periodo di preparativi, come genitori o damigelle.

Il tutto si concluderà con un fantastico aperitivo cenato!

Trovate i dettagli sul nostro evento Facebook, i posti sono limitati!

LEGAMI – Crowdfunding per le tradizioni

Legami Presentose Crowdfunding

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=YgpQgpjAYxE&w=560&h=315]

Cos’è Legami?

Legami nasce come evento culturale per raccontare il matrimonio tradizionale abruzzese di fine ‘800.

Uno spettacolo interattivo frutto di un’approfondita ricerca storica e bibliografica, per ricordare le più antiche tradizioni in maniera innovativa e accattivante per il pubblico, che diventa attore e spettatore.

Oggi Legami è l’inizio di un nuovo progetto culturale più ampio, per riscoprire valori e tradizioni che rischiano di perdersi nel tempo e nelle distanze ma che sono origini attuali e profondamente legate al presente.
Un progetto che coinvolga più forme artistiche e che possa arrivare anche agli italiani, di nascita o origine, all’estero.

Per questo il prossimo passo prevede la realizzazione di due nuovi prodotti: un cortometraggio e un ebook.

Il cortometraggio sarà un racconto, attraverso le scene dello spettacolo, di alcune tra le tradizioni e usanze più antiche dei matrimoni abruzzesi.

Un viaggio tra il teatro, il canto, abiti e gioielli storici, prosa e poesia.

L’ebook raccoglierà invece tutte le ricerche svolte fino ad ora e nuovi approfondimenti. Durante le prime fasi di stesura del testo teatrale infatti, abbiamo constatato come il materiale online, facilmente accessibile in tutto il mondo, sia però incompleto e spesso inesatto circa le tradizioni, storie, personaggi e usanze abruzzesi. Questo ha spostato gran parte delle ricerche su materiale cartaceo originale e reperibile solo in poche biblioteche. Anche se nessuna ricerca può dirsi mai realmente completa ed esaustiva, vorremmo poter condividere quindi il più possibile ciò che noi abbiamo riscoperto.
Ma come si può contribuire al progetto? Con il crowdfunding su Eppela!

Cos’è il Crowdfunding?

Il crowdfunding è la possibilità di realizzare un progetto con l’aiuto di chiunque voglia sostenere quell’idea.

Ognuno più inviare un contributo e se viene raggiunta la somma necessaria, ottenere un riconoscimento.

Qui trovi il link al progetto Legami sulla piattaforma Eppela!

LegamiPRES-page-001

Come verranno utilizzati i fondi?

I fondi saranno destinati alla realizzazione dei due nuovi prodotti. Una parte servirà al nuovo allestimento dello spettacolo per la registrazione del cortometraggio e quindi alla sua realizzazione. Un’altra parte è destinata alla stesura definitiva e impaginazione dell’ebook.
Ebook Legami Progetto Culturale Crowdfunding

 

MATRIMONIO: 7 COSE DA AVERE NELLA POCHETTE

In un post del blog Colori in Bianco & Nero si parla della borsa giusta per eventi e cerimonie e la prima regola in assoluto è la dimensione: deve essere piccola. Lo spazio così è però molto limitato ed è difficile portare tutto ciò che crediamo ci serva.
Questa guida non è valida solo per i matrimoni! Può valere per comunioni, battesimi, feste importanti, ma con la nostra Wedding Planner Giordana de Petris ormai ci siamo specalizzati!
Ecco quindi cosa effettivamente può servirvi in questi eventi e cosa invece potete evitare:

La prima cosa che potrebbe venire in mente ad una donna sono i cerotti per le scarpe. Tante ore su dei tacchi alti o peggio ancora con delle scarpe nuove e mai messe, rischiano di provocare delle brutte ferite e la fine dei “giochi”. I cerotti normali però possono non resistere abbastanza a lungo, è meglio quindi procurarsi rimedi specifici come dei Compeed. Ricordate comunque che molto probabilmente andrete in un luogo pubblico, un locale, e per qualsiasi evenienza avranno loro il kit di pronto soccorso, il nostro per una volta, possiamo lasciarlo a casa.

I fazzoletti: ne bastano al massimo 3, per asciugare qualche lacrima e per qualunque evenienza. Se foste raffreddate non vi salverebbe neanche un intero pacchetto, quindi, se non possiamo lasciare la scorta in macchina o al nostro accompagnatore, conserviamo lo spazio della pochette e ricorriamo al bagno.

Il telefono è immancabile, i social reclameranno notizie e foto in tempo reale!

Le chiavi solitamente vengono in mente alla fine, quando non entra più niente: togliamo per una sera tutti i portachiavi e portiamo le essenziali.

Un documento d’identità è sempre meglio averlo con sé…e non crea altri problemi di spazio!

Soldi non dovrebbero servirne, ma per sicurezza possiamo portare con noi una carta prepagata o il bancomat, e qualche moneta per il caffè di “emergenza”!

Il trucco dovrà essere impeccabile e riuscire a rimanere intatto durante la serata, l’unica cosa che ci concede la nostra piccola clutch è il rossetto che abbiamo scelto per l’occasione, che molto probabilmente sarà l’unico scusato per aver bisogno di un piccolo ritocco.

Che ne pensate di questa piccola guida per matrimoni & co?

A cura di Giulia D’Eusanio – Project Manager

Fondatrice di REC e vulcano creativo di idee, nata e cresciuta sulle tavole del palcoscenico e giurista per testardaggine, ha tre agende (rigorosamente non digitali) sempre sincronizzate. Lei è quella sempre organizzata!

A cura di Giordana de Petris – Wedding Planner

Giordana è il guru dell’allestimento per tutti gli eventi di REC – Rete Eventi & Cultura! Come faremmo senza il suo gusto raffinatissimo?

Pizzo, mon amour!

Il pizzo (detto anche trina o merletto) è il vero must dell’anno ma, del resto, è mai veramente passato di moda?

Vediamo di conoscerlo un po’ di più. Per identificarlo al meglio possiamo suddividerlo in due macro categorie: quello fatto con l’ago e quello realizzato al tombolo.

Le principali categorie sono:

Chantilly

In seta leggerissimo.

Valenciennes

Di origine francese, è leggero e velato ed è tradizionalmente in lino, sebbene il più usato oggi sia in seta o cotone.

Rebrodè

  Tipo di lavorazione ed indica quel ricamo a rilievo che corre lungo il bordo del pizzo.

Macramè

Molto pesante e consistente, costituito da una serie di nodi e intrecci.

Sangallo

Originario della Svizzera, propriamente di San Gallo, è una lavorazione di tessuto a pizzo traforato realizzato in materiali quali il cotone, il lino oppure il rayon.

A Jour

Ricamo a traforo. Dal francese “a giorno” perché lascia passare la luce attraverso i fori. Questa lavorazione si ottiene togliendo alcuni fili all’ordito del tessuto. Più se ne tolgono più è alto l’A Jour.

Sulla nostra Pagina Facebook trovate l’intero Album dedicato!

Hai visto invece la nostra Bacheca Pinterest? La trovi qui sotto!

fonte: White Sposa

https://www.pinterest.it/RECeventi/pizzo-mon-amour/

A cura di Giordana de Petris – Wedding Planner

Giordana è il guru dell’allestimento per tutti gli eventi di REC – Rete Eventi & Cultura! Come faremmo senza il suo gusto raffinatissimo?