fbpx

IL BLOG DEI PROFESSIONISTI DI REC

A cura di

Daniel Mancuso
Digital Factotum

CrowdFunding, Pro e Contro

Se per finanziare il proprio progetto si è scelto il Crowdfunding, occorre capire quali sono pro e contro di questo modello, insieme a tutti i vantaggi e rischi rispetto ad altri metodi.
 
Partiamo dai Pro e Contro per scegliere la tipologia di Crowdfunding:
 
  • All-or-Nothing (Tutto o niente). La maggior parte di questi siti funziona secondo un modello massimalista. Ossia: se raggiungerete il traguardo avrete il denaro, altrimenti ciascun donatore riceve indietro il suo.
    PRO: Utile quando si ha un progetto grande che altrimenti rischia di collassare senza abbastanza fondi.
    CONTRO: Il progetto potrebbe non vedere mai la luce.
 
  • Keep-it-all (Prendi tutto). Si prendono le risorse raggiunte, anche minime, per provare a realizzare il progetto.
    PRO: Utile se si hanno diversi piani B a disposizione, e se si ottiene un piccolo budget si può iniziare.
    CONTRO: Se si parte con troppo poco budget, il progetto potrebbe impegnare tanto tempo e non decollare mai.
 

 

Vantaggi e Rischi

Affidarsi al Crowdfunding offre naturalmente vantaggi e rischi, pro e contro, rispetto ai metodi di finanziamenti di terzi più classici come ad esempio entrare in un incubatore (anche se ci sarebbe da fare una distinzione importante: ci sono incubatori e incubatori. Alcuni danno risorse, tecnici e aiuto serio, altri solo spazi e vendono mentoring per una questione di finanziamenti dell’ente e immagine).

Cercherò qui di fare una panoramica, e consiglio una lettura attenta di tutti i punti per capire se il proprio progetto presenta alcune di questi punti di forza o problematiche.

PRO: È già un test di mercato: i finanziatori sono come acquirenti, quindi si verifica quanti ripongono fiducia nel progetto e ne apprezzano il valore.

CONTRO: Se non si ha la capacità di interpretare questi dati, si rischia di non migliorare il progetto.

PRO: Si possono ricevere consigli ed informazioni utili ed un feedback continuo sull’avanzamento del progetto fatti da persone disinteressate al guadagno (come può essere un investor).

CONTRO:  Gli investor danno consigli per guadagnare, e se guadagnano gli investor, è perché anche il progetto sta guadagnando molto.

PRO: Non si è soggetti alle direttive di alcuni incubatori il cui obiettivo è vendere mentoring, quindi non si perde tempo nello strutturare discorsi, presentazioni o business plan utili sì, ma superstrutturati senza il minimo aiuto, e si evita di chiedere finanziamenti per cifre astronomiche su progetti che non ne hanno bisogno.

CONTRO: C’è il rischio di una sottostima dei costi da affrontare e il rischio di non avere le idee chiare su strategie di marketing e alcuni principi del mercato (Questo si risolve avendo un professionista nel team o come consulente).

PRO: La campagna diventa virale con più facilità usando i canali giusti.

CONTRO: Bisogna considerare le spese pubblicitarie iniziali, e fare un piccolo investimento inziale (collettivo del team).

PRO: è più facile finanziare un piccolo progetto che non ha bisogno di troppi fondi e che ha un team molto piccolo dietro

CONTRO: È più raro ricevere un grande investimento, mentre con gli angel investor i round di finanziamenti sono più diffusi (se l’idea è tanto monetizzabile e scalabile).

PRO: non bisogna avere particolari conoscenze, far parti di determinati gruppi universitari o dover presentare domande troppo complicate per entrare negli incubatori.

CONTRO: È più difficile avere contatti con specialisti, aziende B2B e in generale con “conoscenze” utili (investitori compresi).

Altre considerazioni sono:

  • Non c’è garanzia di raggiungere il proprio obiettivo (anche se questo è vero anche per gli incubatori).
  • La vostra proprietà intellettuale diventa di dominio pubblico (anche perché non c’è più segretezza)
  • Possibile danno alla reputazione (Con un mercato estremamente competitivo, sicuramente gli investitori esamineranno con attenzione la vostra proposta. Ogni esempio di trascuratezza, errore o insufficiente preparazione avrà ripercussioni negative sulla vostra immagine e sul vostro progetto.)
  • Il rischio di non ricevere nemmeno un euro se non da amici e parenti è molto grande, soprattutto se non vengono adottate le misure e strategie giuste. Nel prossimo paragrafo trovate alcuni consigli operativi.
 

Leggere queste considerazioni vi ha fatto venire ancora più dubbi, o non siete sicuri della strada che avete intrapreso? Potete chiedere il mio aiuto, sarò felice di analizzare il vostro caso e capire quale potrebbe essere la strada giusta!

Vuoi scoprire di più sul mondo del CrowdFunding?
Leggi la nostra Guida Completa!

A cura di

Daniel Mancuso
Digital Factotum

Factotum digitale di REC specializzato in pubblicità online, gestisce i loghi, le grafiche e la comunicazione di ogni progetto ed evento di REC. Sito compreso!