Diario di una tirocinante #3

Ciao a tutti!

Pensavate mi fossi dimenticata di voi? Neanche per sogno! La vostra Giusy è tornata per scrivere un’altra pagina del diario!

Vi sono mancata, dite la verità! Ehhh, me stavo proprio a chiede dov’eri finita!

È passato un po’ di tempo dal mio ultimo post, ma tra un’abbuffata e l’altra ho preferito farvi godere il Natale in serenità!
Giù, era mejo se c’eri te co sti post sul diario de Bridget, ehm no, de na tirocinante, così evitavo le cene di Natale co quei simpaticoni de parenti!
Che famo oggi de bello?
Oggi vorrei dirvi come fare un piano editoriale web.

Non tutti sanno che in passato, ai tempi del mio Erasmus in Francia, ho avuto la bell’idea di aprire una pagina Facebook sulle mie (dis)avventure in terra straniera, soprattutto per rassicurare mammà e papà che già mi davano per dispersa!

Fico Giù! Come se chiama? Ci metto subito “Mi piace”! Purtroppo l’ho chiusa per inattività post-rientro!

Recentemente, però, mi è capitato di lavorare ad un progetto universitario in cui il mio ruolo era proprio quello di gestire una pagina social.
Mettendo insieme, quindi, il mio passato da social media manager a tempo perso, l’esperienza al Press Point di Roma per il Giubileo e quest’ultima occasione, ho deciso di rendervi partecipi di quello che ho imparato.

Avete presente quando mettete “Mi piace” ai post su Facebook?

Ecco, dietro quei post non c’è uno scansafatiche che condivide tutto quello che gli passa per la testa, ma un social media manager, ossia un professionista che si occupa di creare dei contenuti adatti alla pagina.

Ogni pagina che si rispetti ha una scaletta che stabilisce cosa e quando pubblicare un determinato contenuto, che in gergo si chiama appunto piano editoriale.

Ahhh, tipo la scaletta per studiare i mattoni per l’esame? Si, una cosa simile, però il concetto è lo stesso!

Il piano editoriale web è una strategia usata dai brand, dalle aziende (o da qualsiasi altra categoria) per pianificare la loro presenza sui social network.

Tradotto significa che, quando vedete i profili di Gianni Morandi o de La Repubblica, (giusto per citarne alcuni), i loro contenuti sono pubblicati di modo che appaiano regolarmente aggiornamenti sulle loro attività.

Ma sto piano editoriale come si fa? Ve lo dico subito. 

Per fare un piano editoriale web, dovete prima stabilire alcune cose:

  • l’argomento (di cosa volete parlare?)
  • i tempi (ogni quanto volete pubblicare i post?)
  • il target (a chi vi rivolgete?)
  • lo stile (in che modo volete parlare al vostro pubblico?)
  • i mezzi (su quali piattaforme volete aprire un profilo?)

Una volta scelte queste “linee guida”, potrete scegliere quali sono i contenuti più adatti, come e quando pubblicarli, non perdendo mai di vista l’obiettivo dell’azienda, o di qualsiasi altra attività, che state comunicando!
Stabilire a tavolino un buon piano editoriale serve per controllare l’andamento delle vostre attività e creare un rapporto fidelizzato con chi vi segue.

Quindi il mio consiglio è di prendere spunto dalla vostra pagina preferita e chissà, magari tra di voi si nasconde il futuro professionista del web! 😉

Spero che questo post vi sia piaciuto e, come sempre, alla prossima pagina del “Diario di una tirocinante”!

Annunci

2 pensieri su “Diario di una tirocinante #3

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.