Diario di una tirocinante #1

[Attenzione! Giusy potrebbe usare dei termini molto “romani”. Per le traduzioni potete scriverci un commento qui sotto!]

Ciao, mi chiamo Giusy e sono una ragazza di 26 anni, diplomata al liceo classico, laureata in lingue e in procinto di concludere la magistrale.
Lo so, lo so, già li sento i vostri commenti “Mazza che *****  a Giu’, ma  te sarai divertita ogni tanto tra ‘na versione de greco e l’altra?!”.
Avoja!

Sono andata in Erasmus in Francia, ho fatto alcune esperienze di volontariato e ora sono qui (di nuovo!) che vi scrivo.

Si vabbe’, direte voi, ma che ce frega a noi di quello che hai fatto te Giu’?!”.
Ora infatti vi spiego il perché di questa mia piccola introduzione.

Vi ricordate quando usavamo il pc solo per chattare su MSN e fare qualche ricerca su Internet? Bene! A parte qualche documento su Word e una parentesi al Press Office del Giubileo, il mio computer è rimasto a prendere polvere.
Per riportarlo alla luce, ho chiesto un disperato aiuto a Giulia e Daniel di R.E.C – Rete Eventi & Cultura, e da qui è nata la rubrica Diario di una tirocinante che curerò come contributor.

Lo scopo di questi appuntamenti mensili sul blog è quindi di farvi e farmi (soprattutto!) immergere nel magnifico mondo della tecnologia in modo semplice, ironico ma allo stesso tempo utile a tutti.

 “A Giu’ arrivi tardi, siamo più esperti di Chiara Ferragni nel postare le foto del sushi su Facebook e seguire gli influencer più in voga di Instagram!

Giusto, ma quell’attrezzo rettangolare sulla vostra scrivania nasconde tante risorse che (a me e) ai più sono oscure e che cercheremo di svelare man mano.

Ecco quindi i primi compiti a casa che mi sono stati assegnati e che oggi voglio condividere con voi:

1. Sporcarmi le mani! Tranquilli, non dovrete impastare nulla! Significa solo prendere più confidenza con i primi attrezzi del mestiere, il pc e lo smartphone.
2. Guardare i social da un altro punto di vista, quello di chi ci lavora: capire quali sono i post che attirano più like, come campano gli influencer e perché gattini e buongiornissimo non vanno bene per aziende.

Se anche voi siete disperati come me oppure se volete farvi semplicemente due risate, seguitemi in questo viaggio alla scoperta del mio alter ego digitale!

Quindi vi aspetto tutti (spero) alla prossima pagina del Diario di una tirocinante.

Giusy

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...